La storia

La Certosa venne fondata con atto notarile il 19.09.1349, da Giovanni Visconti, Arcivescovo e Duca di Milano, che ne fece dono all’Ordine Certosino, con altri suoi beni personali. Nel 1388 Luchino Novello Viscontinipote di Giovanni, considerato il secondo fondatore, dona alla sua morte, tutti i suoi beni ai certosini.Nel sec. XV, l’aspetto della Certosa venne completamente trasformato. Nel 1782 i monaci dovettero abbandonare la Certosa in seguito alla soppressione del monastero decretata da Giuseppe II, Imperatore d’Austria, il quale aboliva tutti gli ordini contemplativi. I beni e i terreni del monastero furono messi in vendita con aste pubbliche, il chiostro grande venne destinato a deposito militare e distrutto nel 1895. La chiesa venne adeguata al culto pubblico e nella notte di Natale del 1783 divenne a tutti gli effetti Parrocchia del paese di Garegnano, borgo tipicamente rurale che, dopo l’Unità d’Italia, si aggregò al Comune di Musocco e nel 1923 venne unito alla città di Milano.

Sennnzanome